Input e variabili

Carlo Carrà

Un programma che non riceve variabili e non chiede cosa dover fare alla fine è inutile.

Si programma per fare qualcosa e questo qualcosa deve, in qualche maniera, essere “detto”.

Ecco allora un semplice programma che permette di simulare un dialogo tra l’utente ed il computer!

print “Come ti chiami?”

s = raw_input(“Allora? “)

print “Ciao “, s

Ecco un altro esempio di programma che permette l’inserimento di altre variabili:  

print “Inserisci la base”

base = input(“Base:”)

altezza = input(“Altezza:”)

print “Area: “,(base*altezza)*2

Provare ad eseguire i due programmi.

Provare a creare altri programmi per calcolare l’area di un trapezio, di un quadrato; il volume di un cubo, di un parallelepipedo.

Über Francesco Bragadin

Insegno informatica e telecomunicazioni al liceo scienze applicate ed all'indirizzo informatica e telecomunicazioni. Ho terminato gli studi in ingegneria elettronica e telecomunicazioni lavorando per molti anni come libero professionista nell'ambito della gestione storage e disaster recovery su mainframe.
Dieser Beitrag wurde unter Uncategorized veröffentlicht. Setze ein Lesezeichen auf den Permalink.

2 Responses to Input e variabili

  1. Lorenzo Faietti sagt:

    print (“Area: “,(base*altezza)*2)

    versione corretta:
    print (“Area: “,(int(base)*int(altezza)))
    Ha dimenticato di indicare il tipo di dato. Non riesce a moltemplicare le 2 variabili altrimenti.

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.