C++: compilare senza Geany

Claude Monet

Per compilare un programma non è obbligatorio avere un IDE particolare come Geany o BlueFish o chi più ne ha ne metta ma è sufficiente avere un editor standard come può essere notepad su windows.

Ad esempio su Linux si usa gedit

Esso si può usare o cercando dal Dash o aperto il terminale digitando gedid.

A questo punto si può digitare il programma e salvarlo con un opportuno nome.

Attenzione che il concetto di estensione, tanto caro al mondo windows, non è necessario nel mondo Unix che, purtroppo, alla fine lo sta copiando perdendo in parte la sua grande flessibilità ma forse anche complessità.

L'estensione di un file è quella parte del nome a destra del punto ad esempio:

pippo.cpp è un file con estensione cpp

pippo.phy è un file con estensione phy

Al termine si salva il file.

Per compilarlo si deve aprire un terminale e posizionarsi all'interno della directory in cui ho salvato il file.

Per fare questo si può seguire il post ABC di unix

Adesso per compilare il file si deve usare il seguente comando:

g++ -Wall -o nomeinuscita -g nomecpp

nomeuscita è il nome del file in output

nomecpp è il nome del file che ho salvato con il sorgente

se la compilazione è terminata correttamente lo si deve eseguire con il comando:

./nomeinuscita

 

FONDAMENTALE

Sotto Unix la lettera maiuscola e minuscola sono differenti per cui bisogna stare attenti a come si scrive.

Informazioni su Francesco Bragadin

Insegno informatica e telecomunicazioni al liceo scienze applicate ed all'indirizzo informatica e telecomunicazioni. Ho terminato gli studi in ingegneria elettronica e telecomunicazioni lavorando per molti anni come libero professionista nell'ambito della gestione storage e disaster recovery su mainframe.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *