GPOI - Certificazione e qualità - Certificazione ambientale secondo la norma ISO 14001:2004

max ernst

Caratteristiche

Il sistema di gestione ambientale (indicato in seguito come SGA), sviluppato secondo la norma ISO 14001, ha lo scopo di fornire a tutte le organizzazioni, di qualsiasi tipo e dimensione, i fondamenti di un sistema efficace di gestione ambientale che, integrati con le altre esigenze di gestione, aiutino le organizzazioni a raggiungere i loro obiettivi ambientali ed economici.

La ISO 14001 non richiede particolari tecnologie, e non obbliga l’azienda a rispettare particolari restrizioni. Il sistema di gestione ISO è piuttosto un quadro organizzativo, che deve essere periodicamente monitorato e rivisto perché possa fornire un’efficace direzione alle attività ambientali di un’organizzazione rispondendo a fattori interni ed esterni.

Bisogna sempre tenere presente che i sistemi di gestione ambientale sono degli strumenti volontari, ossia non vi sono a oggi disposizioni normative che li impongano, sebbene esistano norme che stabiliscano quali requisiti questi sistemi debbano avere.

VANTAGGI

  • rafforzato e documentato controllo del rispetto della legge;
  • ritorno economico dall’aumento di efficienza nell’utilizzo delle risorse;
  • maggiori capacità contrattuali (protezione o aumento di quote di mercato);
  • facilitazione nelle transazioni di proprietà (dove è rilevante il fattore ambientale);
  • migliori rapporti con gli investitori, assicurazioni, ecc.;
  • migliori rapporti interni (lavoratori, ecc.) ed esterni (comunità locali, ecc.) all’azienda.

Analisi ambientale preliminare

L’analisi ambientale preliminare include:

• verifica della conformità alle prescrizioni delle leggi e dei regolamenti; • identificazione degli aspetti ambientali significativi;

• esame di tutte le procedure e prassi esistenti in campo ambientale;

• valutazione dell’esperienza derivante dall’analisi degli incidenti già accaduti, considerando le condizioni operative normali, anormali e le potenziali situazioni di emergenza.

Vengono considerati aspetti ambientali significativi: le tipologie delle produzioni dell’azienda, le materie prime impiegate nella produzione, i consumi delle risorse (acqua, energia elettrica, metano, carburanti), i rifiuti prodotti (pericolosi e non pericolosi), gli scarichi idrici, le emissioni in atmosfera, il rumore.

Preparazione della politica ambientale

Ricercare le soluzioni tecniche che permettano di prevenire l’inquinamento, rendere pubblica la propria politica ambientale e i propri impegni ambientali.

Pianificazione di obiettivi e programmi ambientali

Conoscenza del punto di partenza (analisi ambientale preliminare) dal quale definire gli obiettivi e, in funzione delle risorse umane, organizzative ed economiche, formulare il programma operativo

Costruzione del SGA

Deve completare il sistema predisponendo le procedure e le istruzioni necessarie alla gestione della struttura organizzativa dell’azienda e alla definizione delle responsabilità delle singole figure aziendali, alla gestione della formazione, della consapevolezza e della competenza del personale dell’azienda, delle comunicazioni interne ed esterne, della documentazione del SGA, del controllo dei documenti delle attività, della preparazione alle emergenze e dell’addestramento del personale.

Certificazione ambientale

Si richiede la certificazione del sistema da parte di un ente terzo accreditato a cui spetta un ruolo di controllo sulle procedure adottate.

Questo schema visualizza come avviene una certificazione valido in generale:

Emissione del certificato. Al completamento della verifica documentale da parte dell’ente di certificazione e alla chiusura delle NC (non conformità), l’ente di certificazione emetterà il certificato all’azienda.

Sorveglianze. Il certificato è valido tre anni e durante tale periodo vengono effettuate visite di sorveglianza, durante le quali, se si riscontrano NC, dovranno essere intraprese azioni correttive.

Estensione triennale della certificazione. Alla scadenza dei tre anni avrà luogo una visita di ri-certificazione, che generalmente richiede meno tempo rispetto alla visita originaria.

Elenco delle norme della famiglia ISO 14000

 

Informazioni su Francesco Bragadin

Insegno informatica e telecomunicazioni al liceo scienze applicate ed all'indirizzo informatica e telecomunicazioni. Ho terminato gli studi in ingegneria elettronica e telecomunicazioni lavorando per molti anni come libero professionista nell'ambito della gestione storage e disaster recovery su mainframe.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *