TPSIT: crittografia a chiave asimmetrica

Monet

Si chiama anche crittografia a chiave pubblica; si utilizzano due tipi di chiavi una pubblica ed una privata.

La codifica avviene con la chiave pubblica, la decodifica con quella privata.

L'utilizzo della coppia di chiavi determinano vari livelli di sicurezza:

Garanzia identità del mittente

Mittente A usa la chiave privata per codificare il messaggio--> Tutti i mittenti B usano la chiave pubblica del mittente per decifrare il messaggio

Tutti leggono il messaggio e viene garantita solo l'identità del mittente

Chiave privata Chiave pubblica
codifica msg decodifica msg certezza mittente

Garanzia della segretezza

La chiave pubblica del destinatario è conosciuta e viene usata per codificare il messaggio, il mittente può decifrarlo perché usa la sua chiave privata.

In questo caso tutti possono codificare il messaggio con la chiave pubblica del destinatario ma non si ha la certezza del mittente. Il messaggio rimane comunque segreto perché solo chi è in possesso della chiave privata può decifrarlo

Chiave privata Chiave pubblica
decodifica msg codifica msg solo segretezza messaggio non certezza mittente

Garanzia della segretezza e del mittente

il mittente codifica con la sua chiave privata e viene codificato ancora con la chiave pubblica del destinatario, il destinatario usa la sua chiave privata per decodificare il messaggio  e lo decodifica con la chiave pubblica del mittente.

chiave privata chiave pubblica
codifica/decodifica codifica/decodifica

Il vantaggio del sistema crittografico a chiave asimmetrica è che il mittente e il destinatario non devono condividere una chiave segreta. I mittenti dei messaggi devono solo conoscere la chiave pubblica del destinatario, mentre la chiave privata deve essere conservata in modo segreto dal destinatario.

La chiave privata e la chiave pubblica sono correlate mediante un opportuno algoritmo matematico.

Informazioni su Francesco Bragadin

Insegno informatica e telecomunicazioni al liceo scienze applicate ed all'indirizzo informatica e telecomunicazioni. Ho terminato gli studi in ingegneria elettronica e telecomunicazioni lavorando per molti anni come libero professionista nell'ambito della gestione storage e disaster recovery su mainframe.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *