GPOI: Pert

roger de la fresnaye

Il PERT, acronimo di Project Evaluation Review Techinique, fu sviluppato dalla NASA negli anni 60 per controllare lo sviluppo dei suoi missili.

Nasce per descrivere progetti per i quali non si conoscono i tempi precisi delle singole attività ossia vi sono alte incertezze sui tempi di consegna e relativa realizzazione dell'obiettivo prefissato.

  • Le attività sono rappresentate dagli archi
  • i nodi le date di inizio e fine delle attività

E' una tecnica AOA : activity on arrow

Il PM deve effettuare tre stime:

  • ottimistica
  • probabilistica
  • pessimistica

Per comprendere le affermazioni successive ritengo fondamentale studiare il post:

Distribuzioni di probabilità e densità di probabilità

La durata viene descritta da una distribuzione di probabilità di tipo beta.

La funzione densità di probabilità ha un andamento grafico di questo tipo:

Le caratteristiche della densità di probabilità sono la media e la deviazione standard.

Presenta deviazione standard:

\sigma =\cfrac{1}{6}\left ( b-a \right )

dove b è la stima della durata pessimistica e a quella della durata ottimistica.

e media o valore attesa o momento del primo ordine:

\mu =\cfrac{1}{3}\left ( 2m+\cfrac{1}{2}\left ( a+b \right ) \right )

dove m è la stima del valore più probabile, cioè la stima della moda della variabile aleatoria.

Info su Francesco Bragadin

Insegno informatica e telecomunicazioni al liceo scienze applicate ed all’indirizzo informatica e telecomunicazioni. Ho terminato gli studi in ingegneria elettronica e telecomunicazioni lavorando per molti anni come libero professionista nell’ambio della gestione storage e disaster recovery nell’ambito bancario.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *