While e For

Umberto Boccioni

Utilizzare un ciclo for o un ciclo while in termini di confronti matematici è indifferente.

Python, a tutti gli effetti, nasce per gestire i cicli while in quanto la struttura , che per antonomasia, ha sempre caratterizzato tutti i programmi per i for è forzata attraverso la funzione range.

La differenza fondamentale è dove comincia uno e dove finisce l'altro. Si noti questo semplice programma che è molto semplice nella sua realizzazione ma che presuppone una conoscenza molto approfondita della programmazione utilizzando una forte capacità di astrazione.

L'affrontare questo problema per chi è alle prime armi è indubbiamente uno scoglio notevole.

La prima cosa che si nota

n = input('fino a che numero devo contare: ')

s=0

for i in range(n+1):
s = s+i

print s

print ("rifaccio il conto solo con il ciclo while: ")

#rimetto a zero le variabili
# notare la differenza

i=0
s=0

while i <= n:
s=s+i
i=i+1

print s

 

Deve passare questo messaggio: USARE UN CICLO WHILE ED UN CICLO FOR E' UGUALE

L'unica cosa che cambia è come strutturare il controllo per uscire dal ciclo; è come usare, in italiano una frase in attivo ed una in passivo.

Informazioni su Francesco Bragadin

Insegno informatica e telecomunicazioni al liceo scienze applicate ed all'indirizzo informatica e telecomunicazioni. Ho terminato gli studi in ingegneria elettronica e telecomunicazioni lavorando per molti anni come libero professionista nell'ambito della gestione storage e disaster recovery su mainframe.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *