Esercizi

Jacek Jerka

  1. Utilizzare la notazione compatta (i++, i+=j)  per calcolare:
    1. incrementa di uno la variabile
    2. decrementa di uno la variabile
    3. sommo tra due variabili
    4. differenza tra due variabili
    5. prodotto tra due variabili
    6. divisione tra due variabili
  2. Calcolare il doppio di un numero fornito da tastiera
  3. Dato il lato, trovare il perimetro e l'area di un quadrato
  4. Dato il raggio, calcolare la circonferenza e l'area del cerchio
  5. Scrivere il programma per scambiare il contenuto di due variabili )occorre usare una terza variabile temporanea)
  6. Calcolare la misura dell'ipotenusa di un triangolo rettangolo, noti i cateti
  7. date le età di tre persone, calcolare l'età media delle persone
  8. scrivere un programma che richieda in input le coordinate di due punti e scriva le coordinate del punto medio del segmento che unisce i due punti
  9. scrivere un programma che richieda in input le coordinate di due punti e che scriva l'equazione della retta passante per essi ( va escluso, a priori, che la retta risulti verticale).
  10. dato il prezzo di un prodotto e la percentuale di sconto, calcolare il prezzo scontato
  11. dato in input il valore di un deposito bancario e il tasso di interesse annuo, calcolare gli interessi maturati dopo 25 giorni
  12. scrivere un programma che, ricevute in input le misure delle diagonali di un rombo, calcoli il perimetro e l'area

Info su Francesco Bragadin

Insegno informatica e telecomunicazioni al liceo scienze applicate ed all'indirizzo informatica e telecomunicazioni. Ho terminato gli studi in ingegneria elettronica e telecomunicazioni lavorando per molti anni come libero professionista nell'ambio della gestione storage e disaster recovery nell'ambito bancario.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Esercizi

  1. Alessandro Schael scrive:

    Come si fa nei punti E ed F dell' esercizio 1 a dire che la variabile può essere sia reale che intera?

    • Francesco Bragadin scrive:

      Nei punti E e F dell'esercizio 1 si chiede soltanto di usare la notazione compatta per effettuare la divisione e la somma tra due variabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *