Primo programma in C++

Jacek Jerka - Le quattro stagioni

Ecco il listato del primo programma in C++:

#include <iostream>

int main()
{
int i;
double g;
std::cout << "dammi un numero intero" << std::endl;
std::cin >> i;
std::cout << "ecco il numero intero inserito"<<i;
std::cout
return 0;
}

Il programma è all'interno di un blocco separato da parentesi graffe.

Ogni variabile usata deve essere dichiarata con il tipo più opportuno.

Nel caso specifico si nota che si sono definite due variabili una di tipo intero (int) ed una di tipo double (decimale).

Perchè questa pesantezza? Ogni variabile occupa un certo spazio di memoria ecco la relativa tabella:

int     numero intero di 2 o 4 byte

char     numero intero di 1 byte (interpretabile come codice ascii di un carattere)

float     numero in virgola mobile con 6-7 cifre significative (4 byte )

double     numero in virgola mobile con 15-16 cifre significative (8 byte )

bool     valore booleano: true o false (1 byte)

lo stesso programma può essere scritto nella seguente maniera:

#include <iostream>

using namespace std;

int main (int argc, char *argv[])
{
int i;
double g;
cout << "dammi un numero intero" << std::endl;
cin >> i;
cout << "ecco il numero intero inserito "<<i;
cout;
return 0;
}

si noti il comando

using namespace std; che permette di evitare std prima di ogni comando di input o di output.

Per creare il file eseguibile prima si compila e poi si chiede al compilatore di creare l'eseguibile stesso. Per poi eseguirlo effettivamente aprire un terminale da esegui\cmd, andare nella directory in cui si è salvato il file e quindi eseguirlo.

Informazioni su Francesco Bragadin

Insegno informatica e telecomunicazioni al liceo scienze applicate ed all'indirizzo informatica e telecomunicazioni. Ho terminato gli studi in ingegneria elettronica e telecomunicazioni lavorando per molti anni come libero professionista nell'ambito della gestione storage e disaster recovery su mainframe.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *